• /
  • Destinazioni
  • /
  • Asia
  • /
  • Uzbekistan

Immergiti nell'Architettura e Cultura con i Nostri Tour in Uzbekistan

Visitare l’Uzbekistan significa andare al cuore della estetica architettonica islamica. Khiva, Bukhara e Samarcanda sono stati i luoghi ove il neonato pensiero islamico, la teologia, ha incontrato i poeti, gli scienziati e soprattutto architetti e ceramisti che hanno materializzato i monumenti più belli del mondo Islam. Un popolo cordialissimo che come tutto il centro Asia fa della ospitalità un onore

Scopri i Nostri Itinerari

Itinerari Proposti


Esplora le Antiche Città dell'Uzbekistan

Da Tashkent a Khiva: un viaggio attraverso le città che hanno plasmato la storia e la cultura dell'Uzbekistan, crocevia di antiche civiltà e architetture mozzafiato.

Tashkent

Capitale moderna e cosmopolita dell'Uzbekistan, Tashkent è un vivace mix di cultura sovietica e islamica. La città ospita mercati tradizionali come il Chorsu Bazaar e monumenti moderni come la Torre della Televisione. Non mancano spazi verdi e musei, come il Museo di Arte Applicata, che mostra la ricca eredità artigianale dell'Uzbekistan.

Samarcanda

Samarcanda è il gioiello della Via della Seta, famosa per i suoi cieli azzurri riflessi nelle cupole delle moschee e nelle madrase. La piazza del Registan, con il suo insieme di madrase, è il cuore pulsante della città, mentre il mausoleo Gur-Emir e la moschea Bibi-Khanym sono testimonianze della storica magnificenza di Samarcanda.

Shakhrisabz

Città natale di Tamerlano, Shakhrisabz è intrisa di storia. Qui si trova l'imponente Palazzo Ak-Saray, con i suoi resti di un tempo glorioso. Le rovine di questa antica città offrono un tuffo nel passato, offrendo ai visitatori uno sguardo sulla grandiosità dell'era timuride.

Bukhara

Con oltre mille anni di storia, Bukhara è una delle città più antiche dell'Uzbekistan. È ricca di siti storici, come il Minareto Kalyan e il mausoleo degli Samanidi, che richiamano l'antico splendore della città. I labirintici vicoli portano a scoperte inaspettate, dai bazar vivaci alle tranquille madrase.

Khiva

Khiva è una città-museo a cielo aperto, con il suo straordinario complesso Ichan-Kala, circondato da mura di fango. Camminare tra i suoi vicoli è come fare un viaggio indietro nel tempo, con moschee, minareti e madrase che narrano la storia della città.

Darvaza

Anche se tecnicamente non in Uzbekistan ma nel vicino Turkmenistan, il Cratere di Darvaza, noto come "la porta dell'inferno", è un fenomeno naturale affascinante. Questo cratere infuocato è una visione ipnotica nel deserto, specialmente di notte, quando le fiamme si illuminano sotto le stelle. Noi la visitiamo nell’itinerario Uzbekistan Turkmenistan e Iran del Nord

Meraviglie da Scoprire in Uzbekistan

Un itinerario tra le affascinanti attrazioni dell'Uzbekistan, dove ogni monumento narra una storia antica e ogni angolo svela una bellezza nascosta.

Case basse fatte di mattoni e fango

Tipiche dell'architettura tradizionale uzbeka, queste abitazioni sono l'essenza della vita nelle antiche città. Costruite per resistere al caldo estivo e mantenere il calore durante l'inverno, queste strutture sono un perfetto esempio di sostenibilità e intelligenza architettonica locale.

Moschea di Khodja Akhrar

Situata nel cuore di Samarcanda, questa moschea è un capolavoro dell'architettura islamica, risalente al XV secolo. La Moschea di Khodja Akhrar si distingue per i suoi interni finemente decorati e per l'atmosfera di tranquillità che offre ai visitatori e ai fedeli.

Mausoleo dello Sceicco Zaynutdin

Il mausoleo dello Sceicco Zaynutdin è un gioiello nascosto, spesso trascurato dai circuiti turistici tradizionali. Con la sua cupola blu e i dettagli ornati, è un omaggio alla ricca storia spirituale e culturale dell'Uzbekistan.

Madrasa di Barakkhan

La madrasa di Barakkhan a Tashkent è un altro splendido esempio di architettura islamica. Un tempo centro di apprendimento religioso, oggi ospita artigiani locali e venditori di manufatti tradizionali, che portano avanti le antiche tradizioni uzbèke.

Bazar Chorsu

Il bazar Chorsu a Tashkent è un tumulto di vita e colori. Questo mercato storico è il luogo ideale per assaporare la vita locale, con bancarelle che vendono tutto, dalle spezie ai tessuti, dai tappeti fatti a mano al tradizionale plov.

Mausoleo di Kafal Shashi

Questo antico mausoleo, dedicato al poeta e santo Kafal Shashi, è una tappa fondamentale per chi cerca di comprendere l'influenza della letteratura e della spiritualità nella società uzbeka.

Mausoleo Gur-Emir

Il mausoleo Gur-Emir è il luogo di riposo di Tamerlano, a Samarcanda. Con la sua imponente cupola color zaffiro e i maestosi interni, questo sito è un caposaldo dell'architettura timuride e un monumento imperdibile per ogni visitatore.

Moschea di Bibi-Khanim

Un tempo una delle più grandi moschee del mondo islamico, la moschea di Bibi-Khanim è ancora un simbolo dominante a Samarcanda. Fu commissionata da Tamerlano e rimane un monumento alla grandezza dell'epoca, nonché un luogo di culto attivo.

La Piazza Registan

Considerata il cuore di Samarcanda, la piazza Registan è un'opera d'arte architettonica, circondata da tre madrase che sfoggiano facciate elaborate e interni decorati. Un tempo palcoscenico di mercati vivaci e proclamazioni pubbliche, oggi ospita eventi culturali e attira visitatori da tutto il mondo con la sua maestosa bellezza.

Complesso Shakhi-Zinda

Il complesso di Shakhi-Zinda, con la sua collezione di mausolei e tombe, è un sito di pellegrinaggio e un esempio pregevole di arte ceramica islamica. Il nome, che significa "Il Re Vivente", si riferisce a una leggenda associata al cugino del Profeta Maometto, e il sito è famoso per i suoi corridoi riccamente decorati e i cupoloni turchesi.

Museo Archeologico di Afrosiab

Il Museo Archeologico di Afrosiab a Samarcanda è dedicato al sito antico di Afrosiab, una città che risale al 500 a.C. Il museo espone reperti che raccontano la storia della città e della regione, tra cui ceramiche, strumenti e affreschi antichi.

Mausoleo Daniar

Il Mausoleo Daniar è dedicato a un compagno del Profeta Maometto e si trova nei pressi di Samarcanda. Questo luogo di sepoltura è rinomato per il suo valore spirituale e per i pellegrini che visitano il sito alla ricerca di benedizioni.

Palazzo Ak-Saray

A Shakhrisabz, i resti del Palazzo Ak-Saray rappresentano la grandiosità dell'epoca di Tamerlano. Sebbene rimangano solo parti delle mura originali, le imponenti porte e i frammenti di mosaici ancora visibili testimoniano la magnificenza che il palazzo un tempo possedeva.

Dorut Tilavat & Kok-Gumbaz

Il complesso di Dorut Tilavat, che comprende la moschea Kok-Gumbaz a Shakhrisabz, è un luogo di culto storico e un centro educativo. E' noto per i suoi mausolei e per essere stato un importante centro di insegnamento islamico.

Madrasa di Nodir Devan Beghi

Situata a Bukhara, la Madrasa di Nodir Devan Beghi è un esemplare di architettura islamica del XVII secolo. Con le sue intricate decorazioni e la sua struttura simmetrica, la madrasa è una testimonianza dell'importanza dell'istruzione e della religione nella città.

Madrasa Kukeldash

La Madrasa Kukeldash domina il panorama di Bukhara ed è una delle più grandi madrase dell'Asia Centrale. Eretta nel XVI secolo, è stata un importante centro di apprendimento religioso e continua a essere un punto di riferimento nella città.

Madrasa Ulugbek

Fondata da Ulugbek, un astronomo e matematico nonché nipote di Tamerlano, la madrasa a Samarcanda è famosa per la sua facciata blu e oro e per il suo contributo alla scienza e all'astronomia islamica.

Minareto Kalyan e Moschea Kalyan

Il Minareto Kalyan si erge come un faro sopra Bukhara, visibile da quasi ogni parte della città. La Moschea Kalyan, adiacente al minareto, è una delle più grandi moschee della regione, in grado di ospitare migliaia di fedeli. Entrambi sono esempi brillanti dell'architettura e dell'ingegneria islamica.

Cittadella dell’Arc a Bukhara

La Cittadella dell'Arc è una fortezza massiccia che domina Bukhara, un simbolo di potere che per secoli ha ospitato i regnanti della città. Con le sue mura imponenti e i suoi interni storici, l'Arc offre una finestra sul passato militare e politico della regione.

Mausoleo Chashma Ayub

Il Mausoleo di Chashma Ayub, che si traduce come "la sorgente di Giobbe", è famoso per la leggenda che vi è associata e per la sua architettura distintiva con una cupola a conchiglia. Si dice che l'acqua della sorgente all'interno abbia poteri di guarigione.

Mausoleo Samanidi

Uno dei più antichi monumenti in mattoni a Bukhara, il Mausoleo Samanidi è un capolavoro dell'architettura islamica del X secolo. La sua cupola e la lavorazione dei mattoni rappresentano una delle prime e più raffinate espressioni dell'arte islamica.

Complesso di Baha-ud-Din Naqshband Bukhari

Questo complesso è dedicato a Baha-ud-Din Naqshband Bukhari, fondatore della Naqshbandiyya Sufi Order. Il sito non è solo un luogo di pellegrinaggio, ma anche un complesso che comprende una moschea, madrase e un minareto, offrendo un quadro completo della vita spirituale e educativa della regione.

Sitorai-Mokhi-Khosa

Conosciuto come il palazzo di luna e stelle, Sitorai-Mokhi-Khosa era la residenza estiva degli ultimi emiri di Bukhara. Il palazzo mescola architettura russa e orientale, riflettendo il crocevia culturale che Bukhara ha rappresentato.

Mausoleo Chor Bakr

Il Mausoleo Chor Bakr a Bukhara, noto anche come la città dei morti, è un complesso commemorativo che risale al XVI secolo. È un esempio di come la vita e la morte siano intrecciate nelle tradizioni e nell'architettura della regione.

Fiume Amu-Darya e Fiume Syr-Darya

Questi due grandi fiumi dell'Asia Centrale hanno svolto un ruolo cruciale nello sviluppo delle civiltà lungo i loro corsi. Con i loro fertili delta, hanno supportato l'agricoltura e le città per millenni e continuano a essere fonti vitali per la regione.

Deserto Rosso (Kyzylkum)

Il Kyzylkum, che in turco significa "deserto rosso", è un vasto deserto che si estende tra Uzbekistan, Kazakistan e Turkmenistan. Le sue dune di sabbia e paesaggi aridi hanno un fascino mistico e offrono opportunità per esplorazioni avventurose.

Cittadella di Khiva e Complesso Ichan Kala

La cittadella di Khiva, con il suo complesso interno Ichan Kala, è un'area Patrimonio dell'UNESCO e uno dei siti più ben conservati dell'Asia Centrale. All'interno delle sue mura, si trovano residenze storiche, moschee e madrase che offrono un assaggio vivido della vita durante il Khanato di Khiva.

Fortezza Kunya Ark

Situata all'interno di Ichan Kala a Khiva, la Fortezza Kunya Ark era la residenza dei Khan e serviva come fortezza e cittadella. Con i suoi cortili, camere regali e punti di osservazione, la fortezza fornisce una visione della vita reale e della struttura difensiva di Khiva.

Scuola Coranica di Amin Khan

La Scuola Coranica di Amin Khan a Khiva è un esempio splendido dell'architettura islamica, che fungeva sia da scuola che da ostello per gli studenti. La sua struttura maestosa e le ricche decorazioni interne riflettono l'importanza dell'istruzione religiosa nella storia dell'Uzbekistan.

Moschea di Juma

La Moschea di Juma, o Moschea del Venerdì, si trova nel cuore di Ichan Kala a Khiva. È nota per la sua impressionante sala di preghiera ipostila, sostenuta da 212 colonne in legno intagliato. Questa antica moschea è un luogo di culto attivo e un monumento storico che cattura l'essenza spirituale della città.

Madrasa di Allakuli Khan

Costruita nel XVII secolo, la Madrasa di Allakuli Khan è uno dei gioielli architettonici di Khiva. La facciata è ornata da piastrelle maiolicate che raccontano la ricchezza culturale e l'arte sofisticata che fiorirono sotto il regno di Allakuli Khan.

Mausoleo di Pakhlavan Makhmud

Il mausoleo di Pakhlavan Makhmud, eroe nazionale e poeta, è un sito di pellegrinaggio popolare a Khiva. Il complesso, caratterizzato da una cupola blu luminosa, è un tributo alla sua leggenda e un punto di incontro per la comunità locale e i viaggiatori in cerca di ispirazione.

Kunya Urgench

Kunya Urgench, nel Turkmenistan vicino al confine con l'Uzbekistan, è un sito Patrimonio dell'UNESCO che ospita una serie di monumenti medievali. I resti di moschee, mausolei e minareti narrano la storia di una delle più importanti città lungo la Via della Seta.

Minareto Kutluk Timur

Il Minareto Kutluk Timur a Kunya Urgench è uno dei minareti più alti dell'Asia Centrale. Nonostante sia sopravvissuto solo in parte, la sua imponenza riflette l'antica grandezza e l'importanza della città come centro scientifico e culturale.

Sito Archeologico Nisa

Antica capitale del regno partico, il sito archeologico di Nisa in Turkmenistan rivela importanti resti di un'epoca in cui la città era un crocevia cruciale di commerci e culture. Gli scavi hanno portato alla luce tesori, rilievi e strutture che offrono uno sguardo sulla vita durante l'antichità.

Catena Montuosa Kopet Dag

Il Kopet Dag è una catena montuosa che funge da naturale confine tra Turkmenistan e Iran. Quest'area di straordinaria bellezza naturale offre paesaggi mozzafiato e una biodiversità unica, rendendola una destinazione ideale per gli amanti del trekking e della natura.

Moschea Spirituale Kipchak

La Moschea Spirituale Kipchak, nota anche come la Moschea di Gypjak, è la più grande moschea del Turkmenistan e una delle più grandi al mondo. La sua imponente cupola d'oro e i quattro minareti dominano il paesaggio circostante, rappresentando un simbolo di fede e modernità.

Alloggi e Servizi di Classe in Uzbekistan

Sperimenta l'ospitalità uzbeka con servizi premium e alloggi che fondono comfort moderni e fascino storico per una permanenza indimenticabile.

Hotel 4 Stelle ed Heritage

Gli hotel 4 stelle e le strutture heritage offrono un soggiorno che unisce l'eleganza contemporanea con il patrimonio storico dell'Uzbekistan. Ti potrai rilassare in camere lussuosamente arredate, godendo di servizi di alto livello e di una ospitalità che riflette le antiche tradizioni di accoglienza del paese.

Guida Locale che Parla Italiano

Le nostre guide locali, fluenti in italiano, ti accompagneranno alla scoperta delle meraviglie dell'Uzbekistan. Con una conoscenza approfondita della storia, della cultura e delle tradizioni, renderanno la tua esperienza più coinvolgente e arricchente, superando qualsiasi barriera linguistica.

Bus e Autista

Viaggia in tutto comfort con i nostri bus moderni e climatizzati, guidati da autisti esperti. Goditi i paesaggi dell'Uzbekistan mentre ti sposti in sicurezza tra le varie destinazioni, affidandoti all'esperienza dei nostri autisti per un viaggio senza pensieri.

Assistenza alle Frontiere

Il nostro servizio di assistenza alle frontiere garantisce un passaggio fluido e senza stress tra le varie tappe del tuo viaggio. Dalle pratiche doganali agli eventuali controlli, il nostro personale sarà a disposizione per aiutarti in ogni momento.

Escursione alla Città Vecchia (Eski Shakhar)

Un'escursione alla Città Vecchia ti permetterà di immergerti nella storia vivente dell'Uzbekistan. Cammina tra antiche rovine e architetture restaurate, dove ogni pietra ha una storia da raccontare, accompagnato dalla guida esperta che rivelerà segreti e aneddoti del passato.

Visita al Cratere del Gas a Darvaza (Porte dell'Inferno)

Preparati per un'escursione al cratere del gas di Darvaza, noto come le Porte dell'Inferno. Questo fenomeno geologico nel cuore del deserto turkmeno è uno spettacolo da non perdere, con le sue fiamme che ardono giorno e notte, creando un'atmosfera quasi surreale.

Coordinatore Yana

Con un coordinatore Yana al tuo fianco, ogni aspetto del tuo viaggio sarà curato con professionalità e attenzione personale. Il coordinatore agirà come tuo punto di riferimento, assistendoti dal momento dell'arrivo fino alla partenza, assicurando che la tua esperienza in Uzbekistan sia fluida e gratificante.

Delizie Gastronomiche dell'Uzbekistan

Assapora il ricco mosaico culinario dell'Uzbekistan, dove ogni piatto racconta la storia di un crocevia di culture e sapori inconfondibili.

Plov

Il Plov è il re dei piatti uzbeki, un piatto di riso pilaf cucinato con carne (solitamente di agnello), carote e spezie. Questo pasto, spesso servito in grandi occasioni, è un'esperienza culinaria che unisce la comunità e celebra la tradizione.

Somsa

Le Somsa sono triangoli di pasta sfoglia ripieni di carne, cipolle e spezie, cotti perfettamente in forni a legna o tandoor. Questo snack croccante è un favorito tra gli uzbeki per il suo gusto succulento e la sua praticità.


Shuba

Conosciuto anche come "insalata di aringa sotto il cappotto di pelliccia", lo Shuba è un piatto ricco e stratificato che combina pesce, patate, carote e barbabietole, il tutto condito con una generosa dose di maionese. È un piatto festivo amato per il suo sapore deciso e la sua consistenza cremosa.

Chack-chak

Chack-chak è un dolce tradizionale turkmeno fatto di pasta fritta e unita in piccoli grumi, poi immersa in uno sciroppo dolce. È un trattamento popolare durante le feste e le celebrazioni.

Lagman

Il Lagman è una zuppa sostanziosa con tagliatelle fatte a mano, carne, verdure e un brodo ricco. Questo piatto di origine turco-mongola è diventato un pilastro della cucina uzbeka grazie al suo sapore intenso e alla sua capacità di saziare.


Khachapuri

Sebbene sia un piatto georgiano, il Khachapuri ha trovato popolarità in Uzbekistan. È un pane lievitato ripieno di formaggio fuso, talvolta arricchito con altri ingredienti come uova o spinaci.

Borsch

Il Borsch è una zuppa di barbabietole di origine slava, popolare anche in Uzbekistan. È noto per il suo colore vivace e il sapore ricco, spesso servito con un cucchiaio di panna acida.

Dimlama

La Dimlama è uno stufato tradizionale che include carne, patate, cipolle, carote e altre verdure, tutte cucinate lentamente in un unico tegame. È un piatto tutto-in-uno che celebra i sapori naturali degli ingredienti.


Chuchvara

Le Chuchvara sono piccoli ravioli ripieni di carne macinata, simili ai tortellini. Sono solitamente serviti in brodo o con una salsa densa, rappresentando un confortante pasto familiare.

Mastava

La Mastava è una zuppa di riso uzbeka arricchita con carne, verdure e, talvolta, latte. È un piatto nutriente che spesso viene consumato durante i mesi freddi per il suo calore e sostentamento.

Shurpa

La Shurpa è una zuppa robusta e chiarificante, con un brodo a base di carne pieno di verdure fresche e spezie. È amata per il suo potere di ristoro e per il suo gusto ricco.


Manti

I Manti sono grossi ravioli al vapore ripieni di carne e cipolle, un piatto che condivide radici culturali con molte altre cucine dell'Asia. Sono spesso serviti con yogurt o burro fuso e un pizzico di peperoncino in polvere.

Halva

L'Halva è un dolce a base di farina o semi di sesamo, mescolato con sciroppo di zucchero o miele. È un dolcetto comune in molti paesi dell'Asia e del Medio Oriente, amato per la sua consistenza e il suo sapore dolce.

Naan

Il Naan uzbeko è un pane piatto e rotondo, spesso cotto in un tandoor o su una piastra calda. È un alimento di base nella dieta uzbeka e viene servito praticamente con ogni pasto.


Shashlik

Lo Shashlik è il kebab alla griglia dell'Asia Centrale. Carne marinata, solitamente di agnello o manzo, viene infilzata su spiedini e cotta su carbone ardente, risultando in un piatto ricco di sapore e piacevolmente affumicato.

Paprika e Melograno

La paprika è una spezia usata per aggiungere colore e profondità ai piatti uzbeki, mentre il melograno, con i suoi semi succosi e dolci, è spesso usato per guarnire e aggiungere un tocco di freschezza.


Il Tessuto Spirituale dell'Uzbekistan

Un viaggio attraverso le diverse tradizioni religiose che hanno plasmato la cultura e lo spirito dell'Uzbekistan, da antiche pratiche a influenze moderne.

Sunnismo

Il Sunnismo è la branca dell'Islam più praticata in Uzbekistan e costituisce la base della vita religiosa del paese. Le pratiche e le credenze sunnite sono intrinsecamente intrecciate con la cultura e la quotidianità uzbeka, con moschee e luoghi di culto che sorgono come centri di comunità e spiritualità.

Naqshbandiyya

La Naqshbandiyya è una delle confraternite sufi più influenti e rispettate in Uzbekistan. Questa via mistica pone un'enfasi particolare sull'introspezione e la meditazione silenziosa, con pratiche che cercano di connettere i fedeli a Dio attraverso il ricordo interiore e la contemplazione.

Sufismo

Il Sufismo, conosciuto per la sua ricerca mistica dell'unione con il divino, ha radici profonde in Uzbekistan. Le pratiche sufi hanno avuto un ruolo significativo nel modellare la cultura spirituale del paese, dando vita a poesie, musica e arte che celebrano l'amore e la devozione divina.

Cristianesimo Ortodosso

Il Cristianesimo Ortodosso rappresenta una minoranza religiosa in Uzbekistan ma è una parte importante del mosaico religioso del paese. Le chiese ortodosse servono come luoghi di culto e comunità per i cristiani ortodossi, mantenendo vive le loro tradizioni e celebrazioni.

Cristianesimo

Il Cristianesimo, sebbene non sia la religione principale in Uzbekistan, è presente sotto varie forme, tra cui il cattolicesimo e il protestantesimo. Le chiese cristiane offrono servizi e attività che contribuiscono alla diversità religiosa e culturale del paese.

Sciismo

Lo Sciismo è praticato da una minoranza di musulmani in Uzbekistan e ha le sue moschee e husayniyya, luoghi dove si riuniscono per i servizi religiosi, specialmente durante il mese di Muharram e per la commemorazione dell'Ashura, che ricorda il martirio dell'Imam Hussein.


Domande Frequenti sul Viaggio in Uzbekistan

Trova le risposte ai tuoi quesiti per prepararti al meglio alla tua avventura in Uzbekistan, dalla documentazione necessaria ai consigli pratici.

L'Uzbekistan è famoso per i suoi tessuti ricamati, come i colorati suzani e gli ikat, nonché per le ceramiche di Rishtan e i tappeti fatti a mano. Altri ricordi includono gioielli in argento, marionette tradizionali, miniature dipinte e spezie esotiche.
Per viaggiare in Uzbekistan è necessario un passaporto valido per almeno sei mesi dalla data di arrivo.
Non necessita visto di ingresso.
Nessuna limitazione sanitaria all’ingresso.
La primavera (aprile-maggio) e l'autunno (settembre-ottobre) sono i periodi migliori per visitare l'Uzbekistan, quando il clima è piacevole e le temperature sono moderate. In agosto comunque è godibile. L’Inverno è un po' freddo e soprattutto le giornate sono corte e penalizzano le visite.
L'Uzbekistan è generalmente sicuro per i viaggiatori. I tassi di criminalità sono bassi, ma come sempre durante i viaggi, è consigliato esercitare una normale prudenza, soprattutto in luoghi affollati.
L'Uzbekistan si trova nel fuso orario UTC+5, senza l'osservanza dell'ora legale.
L'inglese non è ampiamente parlato tra la popolazione generale, ma gli operatori turistici, il personale degli hotel e le guide parlano spesso inglese. Imparare alcune frasi base in uzbeko o russo può essere utile.
La valuta dell'Uzbekistan è il Sum. I tassi di cambio variano, quindi è meglio controllare prima del viaggio. È possibile cambiare valuta negli aeroporti, nelle banche e in alcuni hotel. Si consiglia di portare contanti in euro o dollari USA da cambiare, poiché l'uso delle carte di credito non è diffuso come in altri paesi.
Per chiamare in Italia dall'Uzbekistan, digita 00 (il prefisso internazionale), seguito dal prefisso dell'Italia (39), e infine il numero di telefono. I costi possono variare notevolmente a seconda del tuo operatore telefonico; è consigliabile acquistare una SIM locale o usare app di messaggistica che funzionano con il Wi-Fi per tariffe più economiche.
In generale, il costo della vita in Uzbekistan è inferiore rispetto a molti paesi occidentali. I pasti nei ristoranti locali, i trasporti pubblici e i biglietti d'ingresso ai monumenti sono relativamente economici. Tuttavia, i prezzi possono aumentare per servizi e prodotti orientati ai turisti.
In Uzbekistan, le prese sono di tipo C e F, le stesse utilizzate in molti paesi europei, inclusa l'Italia, con una tensione di rete di 220V e una frequenza di 50Hz. Se provieni dall'Italia, non dovresti avere bisogno di un adattatore.
Le banche sono solitamente aperte dalle 9:00 alle 17:00 nei giorni feriali. I negozi possono avere orari più estesi, spesso fino alle 20:00 o anche più tardi, soprattutto nei centri urbani. Gli ambulatori e le cliniche seguono orari simili a quelli delle banche, ma molti ospedali sono aperti 24 ore su 24.
La mancia non è obbligatoria in Uzbekistan, ma è sempre apprezzata per un servizio eccellente. Nei ristoranti, è prassi comune lasciare una mancia dal 5% al 10% del conto.
I numeri di emergenza in Uzbekistan includono: 101 per i vigili del fuoco, 102 per la polizia, 103 per l'assistenza medica d'emergenza. Per l'ambasciata italiana in Uzbekistan, il numero è: +998 71 140-62-00.
Durante il volo, è consigliato bere molta acqua, svolgere esercizi di stretching o camminare lungo il corridoio per migliorare la circolazione. Per combattere il jet lag, cerca di adattarti al fuso orario della destinazione regolando il sonno e l'esposizione alla luce.
L'Uzbekistan può essere una destinazione affascinante per i bambini, con la sua ricca storia e cultura. Tuttavia, è importante controllare la disponibilità di cibi adatti ai bambini e l'accessibilità dei siti turistici per i più piccoli.
Le tariffe di roaming possono essere elevate. È consigliabile disattivare il roaming dati e acquistare una SIM card locale per accedere a tariffe più convenienti per chiamate e dati.
In Uzbekistan si consiglia un abbigliamento confortevole e adatto al clima, che può variare da caldo a freddo a seconda della stagione e della regione. Per rispetto delle tradizioni locali, si suggerisce di indossare abiti che coprano spalle e ginocchia quando si visitano luoghi sacri o rurali.
Varie compagnie aeree, tra cui Turkish Airlines, Aeroflot e Uzbekistan Airways, offrono voli dall'Italia all'Uzbekistan, spesso con uno scalo.
Non è consigliato bere l'acqua del rubinetto in Uzbekistan. Si consiglia di bere sempre acqua imbottigliata o filtrata.
Le strutture per persone con disabilità sono in via di miglioramento, ma possono essere limitate rispetto agli standard occidentali. È consigliabile informarsi in anticipo sulla disponibilità di strutture accessibili.
Le carte di credito sono accettate in molte strutture alberghiere, ristoranti e negozi nelle grandi città, ma l'Uzbekistan è ancora prevalentemente un'economia basata sul contante, soprattutto fuori dai centri urbani. Si consiglia di portare sempre contanti per coprire le spese minori.

Yana Tour Operator

by DaVinci Travels srl
Empoli
P.Iva 06500700486
c.s. 100.000€ i.v.

Privacy & cookie policy
Modifica i Consensi

© 2024 | All Rights Reserved

Restiamo in contatto!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere periodici aggiornamenti su offerte e informazioni utili.

Clicca qui per Iscriverti
Contattaci
Tel. 0571 913093
Email. info@yanaviaggi.it

Seguici sui Social

Un progetto Kuna Web Agency - credits